Passa ai contenuti principali

Due chiacchiere con i Thema #interview



Ieri abbiamo avuto di scoprire qualcosa in più sul mondo dei “Thema”, la band milanese composta da 4 musicisti:
Thomas Moschen (voce, piano, chitarra acustica), Stefano Parmigiani (chitarre, voce), Mattia Missaglia (basso), Luca Ferrara (batteria, percussioni e voce) che, il 25 Maggio, appunto pubblicheranno il loro album “Incredibile”.

Squilla il telefono ed è proprio Thomas a rispondermi, dicendo che stava attendendo la mia chiamata.
3, 2, 1, bando alle ciance e si parte con l'intervista e con la prima domanda.
(NOTE: le risposte sono tutte date da Thomas Moschen).




Ciao ragazzi! Dunque, quando avete capito che la musica sarebbe stata la vostra strada? 


T: Sarebbe una domanda da fare ad ognuno ma se posso rispondere in generale (gli altri ragazzi sono impegnati), direi che penso che da quando si è piccoli si scoprono le attitudini, quello che ti fa emozionare, quello che ti fa più divertire e quello che magari ti viene più naturale e poi la vita in generale ti porta a fare delle scelte che ti trovi a voler fare. Non è una cosa che viene imposto o ti imponi, ti viene automatico. 


L'album è incentrato molto sui sentimenti...c'è qualche canzone dedicata ad una persona o ad un fatto particolare?
 O semplicemente l'idea era un po' quella di diventare la colonna sonora di chi vi ascolta? 


T: Noi siamo un po' per arrivare ad essere la colonna sonora delle persone; abbiamo la presunzione di dire che il nostro disco è un disco che non stanca, nel senso che può prendere un po' tutti o nessuno. Noi facciamo musica mainstream quindi speriamo che sia tutti e non nessuno. 

Ci sono delle canzoni che sono dedicate a persone in particolare, magari persone che non ci sono più e altre dedicate a persone che ci sono. Sono sentimenti diversi, diciamo che c'è un po' tutto l'amore, a 360 gradi e non solo, perchè ci sono anche canzoni di speranza, canzoni che invitano a crederci nei sogni, un po' le canzoni che io definisco “giovani”, quelle che scrivono di solito i giovani, appunto. 


La traccia “incredibile”, ha quella nota fresca, che sa proprio di estate, mare e magari un flirt estivo...vi piacerebbe proporla come hit estiva? 


T: Si, assolutamente. Diciamo che è il (*spoiler alert*) prossimo singolo.
Appena esce l'album sarà sicuramente, il singolo su cui punteremo e sponsorizzeremo nelle radio, perchè poi, a parte che dà il titolo all'album ma pensiamo che sia anche il pezzo più giusto, che poi va anche a glorificare, diciamo la musica. “Incredibile” parla della musica e per noi è incredibile quel che riesce a fare. 


“Tra dire e tradire c'è differenza”...è una frase ad effetto oppure secondo te c'è una reale differenza? 


T: La frase è sicuramente ad effetto.
Il pezzo può sembrare “sempliciotto” ma se si legge il testo e come poi si sviluppa, racconta un po' di tutte quelle persone che sono fedeli “per forza” perchè culturalmente, perchè diciamo proprio a livello di “onore” devono essere fedeli ma in realtà sono in gabbia. Non si sentono veramente liberi. Il pezzo finisce con “Se la fedeltà è l'unica via è una prigionia” perchè se uno deve stare per forza con una persona non è stare assieme ad una persona. Tu stai bene ad una persona quando proprio non ci pensi. Se ti senti troppo vincolato è una prigionia. 


Il 23 Maggio presenterete il vostro album “Incredibile”. Che aspettative ci sono a riguardo? Buoni
riscontri? 


T: Di per sé quando si fa uno showcase, è normale che ci sia l'emozione, la tensione, la voglia di arrivare a quel momento.
 Non ci aspettiamo niente ma come non ci aspettiamo quasi mai niente dalla musica perchè è il modo migliore per viverla.
Abbiamo la certezza di aver fatto un buon lavoro, anche se non dovesse vendere un disco.
Se dovessi chiamarmi tra due anni, te lo ripeto, anche se non ho venduto un cd.
Il disco siamo noi. 
Non ci siamo nascosti dietro a maschere, anche perchè poi si vede quando sei troppo finto. 


Domanda di rito: Cosa consigliate a chi come voi, vuole intraprendere la vita da artista? 


T: Noi consigliamo di farlo sempre con il cuore, con il sorriso e fare solo ed esclusivamente quello che vi va di fare. Le forzature non servono e non vanno mai bene. L'arte è libertà, quindi deve rimanere tale. 

Fate un saluto ai lettori di Outsider.

Thema Band: Ciaoooooo! 




Con enorme piacere, si conclude questa bella chiacchierata, in attesa di vederci tutti, il 23 Maggio alla presentazione del disco.
Un ringraziamento ai Thema e in particolare a Thomas per essere stato così disponibile.

Articolo di Sharon Cooper.

Post popolari in questo blog

Shade e il suo "TRUMAN" show. #pressconference

Eccoci qui a rendervi partecipi dell'uscita di uno degli album tanto attesi, di uno degli artisti che più stimiamo e a cui siamo più affezionate.
Stiamo parlando di Vito, in arte Shade, che uscirà il 16 novembre con il suo nuovo lavoro discografico, TRUMAN.

Disco contenente tredici tracce, tra cui molti featuring nati in modo molto spontaneo e naturale, ma pensando anche ad arrivare alla scena internazionale, racconta il nostro Shade, alla presentazione di cui abbiamo avuto l'onore di partecipare.
Nomi della scena italiana e non, come J-Ax, Grido, Federica Carta, Nitro, Bouchra, ed Emma Muscat con cui in contemporanea al disco uscirà il singolo realizzato insieme, "Figurati noi" di cui nè conseguerà il videoclip.

Continuando sulla linea dei featuring, Shade spiega di aver scelto gli artisti a seconda di come aveva in mente il brano, a partire dalla collaborazione con Nitro, all'apparenza "rivale" dalla battle di MTV, ma che in realtà racchiude una for…

Valerio Scanu si racconta, tra nuovi progetti e tanta musica. #musicinterview

Quest'oggi avremo un grande ospite speciale.
La parola chiave che lo caratterizza è la Musica, lo abbiamo visto protagonista nelle prime edizioni del programma "Amici di Maria De Filippi", per poi continuare a spiccare il volo raggiungendo traguardi nella scena musicale italiana, tutto con le sue forze, fondando addirittura la "NatyLoveYou" un'etichetta discografica indipendente. Dopo "Ed Io", è pronto a lanciare "Capovolgo Il Mondo", un altro singolo e anche se per il momento non ci può anticipare molto, nel corso dell'estate registrerà il nuovo album che uscirà subito dopo il tour estivo.

Lui è Valerio Scanu, si racconterà, tra nuovi progetti, nuovi brani e nuove emozioni.
Diamogli il nostro più caloroso benvenuto e iniziamo!


Ciao Valerio! A pochi mesi di stanza da “Ed Io”, torni con un nuovo singolo, “Capovolgo il mondo”. Cosa ti senti di comunicare con esso? 

V: Il bisogno di leggerezza e la voglia di stare assieme. Il brano è un i…

“Nello Stesso Acido” di Fernando Alba è stato uno show tra teatro e canzone

E’ stata una serata all’insegna del Rock d’Autore quella del 5 Maggio all’Auditorium Parco della Musica. Fernando Alba ha presentato il suo nuovo album "Nello Stesso Acido" accompagnato da una band Rock composta da musicisti molto conosciuti nel circuito italiano: Matteo Di Francesco alla batteria, i chitarristi Simone Gianlorenzi e Fabio Garzia, il Violinista Fabrizio De Melis, il pianista Francesco Santalucia, Vincenzo Tacci alle percussioni, Domenico Azzolina al basso, Carla Corsi ai cori e Massimo Quattrini al sax. Non sono mancate le sorprese, ospiti della serata il Cantautore Mauro Di Maggio e in apertura il giovane Matteo Costanzo.



Il concerto è iniziato con una lettura "della formula del matrimonio", rivisitata nei versi e nella forma dallo stesso Fernando Alba, che celebrava un  "matrimonio” tra se stesso e il suo numeroso pubblico. Con grande entusiasmo ed ironia i suoi fan arrivati da diverse parti d’Italia, si sono lasciati coinvolger…