Passa ai contenuti principali

Valerio Scanu si racconta, tra nuovi progetti e tanta musica. #musicinterview



Quest'oggi avremo un grande ospite speciale.
La parola chiave che lo caratterizza è la Musica, lo abbiamo visto protagonista nelle prime edizioni del programma "Amici di Maria De Filippi", per poi continuare a spiccare il volo raggiungendo traguardi nella scena musicale italiana, tutto con le sue forze, fondando addirittura la "NatyLoveYou" un'etichetta discografica indipendente. Dopo "Ed Io", è pronto a lanciare "Capovolgo Il Mondo", un altro singolo e anche se per il momento non ci può anticipare molto, nel corso dell'estate registrerà il nuovo album che uscirà subito dopo il tour estivo.

Lui è Valerio Scanu, si racconterà, tra nuovi progetti, nuovi brani e nuove emozioni.
Diamogli il nostro più caloroso benvenuto e iniziamo!


Ciao Valerio! A pochi mesi di stanza da “Ed Io”, torni con un nuovo singolo, “Capovolgo il mondo”. Cosa ti senti di comunicare con esso? 

V: Il bisogno di leggerezza e la voglia di stare assieme. Il brano è un inno alla fantasia, è l’amore visto dagli occhi di un artista, occhi simili a quelli di un bambino.

 ​ “Capovolgo il mondo” dal 22 Giugno sarà disponibile nei digital store ed in rotazione radiofonica. In questi giorni ne hai anche girato il videoclip ufficiale con un’ospite speciale: Swami Caputo! Come mai la scelta è ricaduta proprio su di lei?

V: Solitamente non sono io direttamente che scelgo ma il regista che mi propone varie ipotesi di realizzazione ed io poi boccio o avvallo. Lascio il mio staff libero di esprimersi. Swami è bellissima e rispecchia la leggerezza e la freschezza del brano. Mi trasmette solarità.

 Si preannuncia un nuovo progetto discografico, tra l’altro, il terzo autoprodotto con la tua etichetta. Si hanno già i dettagli? 
Cosa ci puoi dire in merito?

V: Posso dire che lo registrerò nel corso dell’estate e verrà pubblicato subito dopo il tour estivo. Non posso ancora aggiungere altro.

 Oltre al “Live Tour 2018”, che progetti hai per l’estate? 

V: Mi dedicherò al live e al nuovo album.

 Di sogni nel cassetto ne hai realizzati parecchi! Ora cosa dovrebbe avverarsi, per farti sentire “completo”? 

V: Io sogno sempre, appena ne realizzo uno, parto subito a fantasticare e a dare libero sfogo alla mi mente. Ora ho due, tre cose che desidero tanto ma sono progetti ancora in fase embrionale per poterveli annunciare. Mi rimbocco le maniche e spero di poterli realizzare presto. Se puoi sognarlo, puoi farlo no ?!?

 Sei uno che bazzica nel mondo della musica e dello spettacolo da tanto tanto tempo! Hai perfino fondato la NatyLoveYou, un’etichetta indipendente. Cosa ti senti di consigliare ai numerosi giovani che hanno la necessità di fare musica?

V: Oggi hanno ucciso la musica, quindi non demordete perché chi ha commesso questo crimine non avrà lunga vita. Continuate a fare musica indipendentemente dal riscontro immediato che avrete, perché tanto la musica vera arriva sempre dritta al cuore e ci rimane nel tempo.

Fai un saluto ai lettori di Outsider
​V: Grazie per il sostegno e l’affetto che sempre mi riservate.

Infine ringraziamo di cuore Valerio e tutto il suo staff per la gentilezza e la disponibilità.
Siamo state davvero onorate di poterlo avere tra di noi.

Vi invitiamo a continuare a seguirlo su i suoi social ufficiali e...
Buona musica a tutti!

Post popolari in questo blog

Shade e il suo "TRUMAN" show. #pressconference

Eccoci qui a rendervi partecipi dell'uscita di uno degli album tanto attesi, di uno degli artisti che più stimiamo e a cui siamo più affezionate.
Stiamo parlando di Vito, in arte Shade, che uscirà il 16 novembre con il suo nuovo lavoro discografico, TRUMAN.

Disco contenente tredici tracce, tra cui molti featuring nati in modo molto spontaneo e naturale, ma pensando anche ad arrivare alla scena internazionale, racconta il nostro Shade, alla presentazione di cui abbiamo avuto l'onore di partecipare.
Nomi della scena italiana e non, come J-Ax, Grido, Federica Carta, Nitro, Bouchra, ed Emma Muscat con cui in contemporanea al disco uscirà il singolo realizzato insieme, "Figurati noi" di cui nè conseguerà il videoclip.

Continuando sulla linea dei featuring, Shade spiega di aver scelto gli artisti a seconda di come aveva in mente il brano, a partire dalla collaborazione con Nitro, all'apparenza "rivale" dalla battle di MTV, ma che in realtà racchiude una for…

Shade & Federica Carta e il loro viaggio verso Sanremo! #Musicinterview

Quest'oggi con noi ci saranno due artisti e due persone a cui teniamo molto, che abbiamo avuto il piacere d'incontrare per condividere tutte le loro emozioni e i loro progetti,  prima della  partecipazione al Festival di Sanremo.  Siamo fiere di loro e di poter mettere nero su bianco tutto il lavoro che stanno facendo, in questo periodo, insieme alla soddisfazione di essere nel cast di questa edizione sanremese. 
Ecco a voi,  Shade e Federica Carta che parteciperanno con il brano "Senza farlo apposta",
una storia dove i sentimenti la fanno da padrone e cosi anche i ricordi racchiusi in quelle note.

Ma chi meglio di loro per raccontarsi a cuore aperto?

Mettetevi comodi e iniziamo.


Iniziamo dalla vostra canzone sanremese, com'è il vostro brano? 
Diteci a cuore aperto come lo descrivereste.
E' una canzone d'amore, un'amore un po' struggente, non particolarmente felice o ricambiato, ma vissuto in modo positivo e non in negatività, con un sorriso quasi am…

ULTIMO: Si racconta e ci racconta #ColpaDelleFavole #Interview

In genere cerco di non avere riserve o cambiare giudizio su un artista, solo per alcuni avvenimenti che riguardano la persona, l'essere umano, che sfocia dall'artista in sè. L'artista va ascoltato e giudicato esclusivamente o comunque principalmente per la sua musica. Il resto, per quanto mi riguarda è rumore. Con questa premessa, quando ho ricevuto l'ascolto dell'album, il mio pensiero è stato “Cosa ci regalerà questa volta? Ci spiazzerà? Rimarrà nella sua comfort zone? Chissà”.
Risposta, che concluso l'ascolto non si è fatta attendere: Penso che Niccolò, si sia divertito a spaziare tra i generi, sorprendere chi magari si aspettava solo le canzoni alla Ultimo, per così dire, tirando fuori anche degli extrabeat inaspettati, ma piacevolmente soprendenti e deliziandoci a mio avviso, con delle perle, quali “La stazione dei ricordi” e “Piccola Stella” scritta a soli 14 anni. Ricordandovi che “Colpa Delle Favole” è ufficialmente fuori ovunque, vorrei lasciare la par…