i The Sun, la loro "Lettera da Gerusalemme", e il cuore pieno di gioia!


Ciao amici.
Con questo post ritorniamo ai nostri inizi e al motivo per cui è incominciato tutto, ma sopratutto da chi ha dato il coraggio per partire per questa bellissima avventura.

"Questo tempo lo vedrai, ti rialzerà e ti cambierà...Solo credici!" 

Parto da qui per presentarvi il nuovo singolo dei The Sun. "Lettera da Gerusalemme". 
Per capire a pieno tutta l'emozione racchiusa in questo brano vi basta semplicemente mettervi le cuffiette, far partire play e chiudere gli occhi, la musica e il testo farnno da sè.

E' una di quei brani che non ti aspetti ma che ti travolge con il suo carico emotivo, una lettera di cuore, che regala speranza, amore, e...luce!
Quello spiraglio di luce infondo al tunnel, ti prende per mano e ti porta verso la forza che in queste giornate si disperde facilmente.

Una lettera che ti indica la via per crederci, credere in qualcosa di più bello e grande, più di quanto ci si possa immagiare, credendo anche nel proprio sogno.
Infonde fiducia, una fiducia pura, sincera e positiva.


Sono legata tanto a loro e alla loro musica, ormai da 10 anni o più, fanno parte della mia vita  e gli sono infinitamente grata per tutte le volte che sono stati "la mano" che mi ha rialzato, gli sono grata, perchè è anche grazie a loro che noi tutti siamo qui in questo piccolo angolo di mondo, sapete?

Tutto è iniziato, parlandogli della mia idea, della mia voglia di condividere la musica e quello che trasmette, di condividere artisti, emergenti e non, per trasmettere belle sensazioni, proprio come fanno loro con i loro brani, ma nello stesso tempo la paura mi bloccava, bloccava quelle mille bozze chiuse nel mio computer, bloccava quello che sarebbe stata una delle cose più stupende che avessi mai potuto fare.
Da lì, un giorno, ascoltando le loro parole e il loro ripetermi "Condividi, Scrivi, Sogna, cosa hai da perdere?", ho cliccato per la prima volta "pubblica", nel lontano 2016.
Ed ora eccoci qui.

In questo post sono semplicemente me stessa, semplicemente la me che vi consiglia di ascoltare "Lettera da Gerusalemme", come un'amica fa a chi tiene, ma senza influenzarvi troppo, perchè si ammetto, che il mio cuore è qui al 1000 x 1000, vulnerabile e pieno di tanto bene.

Non resta che augurarvi... Buona musica a tutti, stavolta, con un pizzico di magia da regalarvi.
Vi lascio però con questa domanda, fatta per ciascun di voi.
" Cosa c'è che ti porta via lontano....?"

La vostra Vale.


Post più popolari