Passa ai contenuti principali

Entriamo nel mondo dei "Leave The Memories" #musicinterview



Pensate ad un sogno creato da tre ragazzi uniti dalla stessa voglia e passione di fare musica. 
Pensate ad un progetto nato da una grande unione, da tante esperienze, emozioni, viaggi condivisi. 
Pensate ad un live energetico, di origine metal ma con contaminazione pop e rock, ed elettroniche, dai suoni grintosi e melodici. 

Arriverete a loro... i "Leave The Memories"

Un trio acustico proveniente dalla provincia di Treviso, formatosi nel 2014 dall'idea di Mirco Basso ( Voce),Luca Basso (Chitarra & Voce) e Thomas Volpato (Chitarra), che decidono di intraprendere la loro strada nel mondo musicale, scrivendo canzoni inedite e credendoci con tutti se stessi. 

E quest'oggi avremo il piacere di averli con noi per questa piccola intervista. 

Chi meglio di loro per farci entrare nel loro mondo? 

Quindi diamogli il nostro piu' caloroso benvenuto e.... 
Iniziamo!




Partiamo dagli inizi, com’è nato il vostro progetto e la vostra prima esperienza insieme?

Il nostro progetto è nato nel 2014, anche se noi tre ci conosciamo da una vita. 

Prima di iniziare a suonare con il nome di Leave The Memories, avevamo già fatto unesperienza assieme in un gruppo metal, mentre Luca viveva e suonava da solo in Australia.

 Al suo ritorno in Italia, ci siamo ritrovati e abbiamo deciso di iniziare questa nuova avventura, cambiando totalmente genere.

Cosa vorreste trasmettere con la vostra musica?

Questo dipende da canzone a canzone. 

In linea generale, il nostro obiettivo quando scriviamo è un brano è quello di trasmettere a chi ascolta le emozioni che proviamo noi nel momento in cui labbiamo creato, che sia felicità o tristezza. 

Vogliamo che nessuno dei nostri brani resti anonimo.

Com’è stata l'esperienza del registrare il videoclip di "No More Bad Days"? 
Qualche pillola di backstage?

Durante le registrazioni di No More Bad Days ci siamo divertiti un sacco! 

Per le riprese ci siamo rivolti ad Alex Bonaldo che è un grande professionista, e abbiamo deciso di andare a fare il video in un campo di senape. 

Non avevamo fatto i conti con laltezza della senape, che ormai era diventata più alta di noi, quindi abbiamo dovuto creare la location buttando giù un rettilineo di 20 metri di senape in stile cerchi nel grano”…con la nostra macchina! 

È stato divertente, quasi come mangiare la polvere colorata nella seconda parte del video!

L'emozione più bella legata alla musica e quella che vorreste realizzare?

Lemozione più bella per ora è stata suonare al Festival Show il 2 Luglio scorso nella location di Prato della Valle a Padova, davanti a circa 20 mila persone, davvero surreale!

Quella che vorremmo realizzare, invece, è andare in tour e portare la nostra musica allestero, sarebbe un sogno che si avvera!

Cosa consigliereste a chi come voi vorrebbe intraprendere la vostra stessa strada?

Consiglieremmo a tutti di provare! 

Le difficoltà sono tantissime e le complicazioni sono sempre dietro langolo, ma è una strada ricca di soddisfazioni e unesperienza che ti forma come musicista, ma soprattutto come persona. 

Una cosa che secondo noi è fondamentale per ogni artista che si lancia in questo mondo, è trovare la propria identità musicale e far leva sulla propria originalità e particolarità, invece di seguire la moda e le tendenze. 

Ogni artista è unico a modo suo, e questo è un aspetto da valorizzare sempre.

Fate un saluto a tutti i lettori del blog.

Un grande abbraccio a tutti i lettori di Outsider All Site, speriamo di incontrarvi presto!

Infine ringraziamo di cuore la band e tutto il loro staff, augurandogli il meglio, vi invitiamo a seguirli su tutti i loro socials ufficiali e... 

Buona musica a tutti! 




Qui potete vedere il videoclip di " No More Bad Days": 

https://www.youtube.com/watch?v=SoX_2V8oEbw


Pagina Facebook "Leave The Memories": 

https://www.facebook.com/leavethememoriesband/?ref=br_rs



Post popolari in questo blog

Sanremo 2018: Vittorie ed emozioni.

Sanremo 2018. Un'edizione tanto discussa quanto acclamata e attesa, si è conclusa. Con a capo Claudio Baglioni, nel suo ruolo di direttore artistico, e al suo fianco Michelle Hunziker insieme a Pierfrancesco Favino, ha fatto parlare di sé.  La musica, come ogni Festival che si rispetti la faceva da padrona, tra gli artisti in gara, ospiti e molti stacchi con le canzoni del direttore artistico, appunto, che ha creato magia ed emozione nei momenti di pausa dalla gara, accompagnato anche da molte gag, della presentatrice e dell'attore al suo fianco.  Ma parliamo della cosa più importante, la musica!   I vincitori assoluti sono stati Ermal Meta & Fabrizio Moro con "Non mi avete fatto niente", un brano con un testo forte, emotivo e di grande impatto, un messaggio di pace e di libertà, arrivato al massimo, grazie al talento e alla bravura di tutti quelli che ci hanno lavorato in questi mesi. L'interpretazione dei due cantanti, in tutte le serate è stata ineccepibile, …

"Perchè la Musica è sempre uno Spettacolo": Con noi..Tony Maiello! #musicinterview

Oggi, il nostro piccolo angolo di mondo ospiterà uno degli artisti, che noi personalmente amiamo e stimiamo fin dai suoi inizi, che la sua grande passione per la musica lo ha portato a far emozionare chi lo ascolta, con la sua voce e la scrittura dei suoi testi. 

Cantante e cantautore, conosciuto al pubblico agli inizi per la sua partecipazione ad X-Factor e a Sanremo Giovani,  la sua carriera è andata avanti con un susseguirsi di successi, tra i suoi brani amati da chi li ascolta e collaborazioni di scrittura dei testi di artisti come Laura Pausini, Giorgia, Francesco renga, e molti altri. 

Attualmente è tanta l'attesa e l'adrenalina per l'uscita del suo nuovo album, "Spettacolo", in tutte le piattaforme digitali e non, dal 13 aprile. 
E insieme a lui lo aspettiamo con ansia, non vedendo l'ora di ascoltarlo e viverlo a 360 gradi. 

Diamo il nostro più caloroso benvenuto a Tony Maiello, che condividerà a tutti noi le sue emozioni e le sue esperienze musicali. 

Pron…

A tu per tu con.. i Bosco 21 & l'uscita del loro primo album.

La musica riesce ad unire, ad essere condivisa e a creare progetti unici nel loro genere. 
E' questo il caso di un gruppo pop-rock italiano formatosi ad Azzano Decimo (PN) del 2016, per la passione, che si unisce alla necessità di formare una band, con l’intenzione di incidere le proprie canzoni. 

 Loro sono i Bosco 21, e a breve tra noi ci sarà il frotman, Luca Belluz, per condividere esperienze ed emozioni di questo percorso musicale.
Sopratutto, in occasione dell'uscita del loro primo album "Il mondo che non mi piace", Venerdì 9 Marzo, e della loro presentazione a Tarvisio (ud) il giorno seguente, dove vi aspettano numerosissimi per ascoltare i nuovi brani live. 


Dopo questa piccola presentazione diamo il nostro più caloroso benvenuto a Luca Belluz e iniziamo.

 Partiamo dagli inizi, com’è nata l’idea di formare questo gruppo? 
E che origini ha il vostro nome? Ha un significato particolare legato a qualche aneddoto?

L’idea di formare il gruppo è nata da due cose: una canz…