Passa ai contenuti principali

Francesca Michelin presenta il suo nuovo album, "2640".



 Abbiamo avuto il piacere e l’onore di presenziare alla conferenza stampa di una giovane artista, classe ‘95, super in gamba e che siamo sicure conosciate di già: 
stiamo parlando di Francesca Michielin.

Infatti, proprio tra qualche giorno, precisamente il 12 Gennaio, uscirà “2640”, il suo nuovo album di inediti su etichetta Sony Music; anticipato dal primo singolo “Vulcano”, certificato platino e dal secondo “Io non abito al mare”, questo nuovo lavoro conterrà 13 brani, un racconto in musica della crescita di Francesca, delle sue esperienze e della sua visione del mondo.

Durante questa speciale conferenza, trasformatosi quasi in uno showcase, abbiamo potuto sentire anche alcuni brani inediti, non ancora ascoltati dal pubblico ed inutile negare il talento di Francesca che oltre ad essere un’ottima artista è anche molto versatile e preparata, tanto da saper suonare molti strumenti tra cui il basso.




Finito il Mini-live è iniziato il momento del botta e risposta, Francesca ci ha tolto un po’ di curiosità;  ha spiegato quanto sia importante questo nuovo album che contiene poche ma preziose collaborazioni con amici più che collaborazioni con semplici colleghi (ci riferiamo a Calcutta e Tommaso Paradiso),  ha raccontato, inoltre, che adora i Måneskin, secondi classificati nel l’undicesima edizione XFactor Italia, di quanta musica ascolta, passando da un estremo all’altro, da Sza a Nina Simone, a Cola Pesce.

Ci ha anche svelato una cosa molto importante del suo progetto, ovvero il simbolo con i tre triangolini, che ha incuriosito molte persone: costituisce infatti, le tre anime del disco dal punto di vista comunicativo e geografico, che sono apparentemente contrastanti ma ben incastrate tra di loro; tutto ruota attorno ai quei tre triangoli, il vulcano rosso infatti rappresenta l’esplosione, l’importanza di comunicare, dire esattamente quel che si vuole dire nel modo in cui lo si vuole dire, il triangolo azzurro rappresenta il mare, infatti in “io non abito al mare”, c’è il concetto dell’inparare ad ascoltare, l’importanza del sentire, del percepire, dell’udire e poi c’è la montagna, il suo posto di provenienza.

Francesca, riferendosi al brano “La Serie B”, ha poi continuato, parlandoci del suo amore per il Vicenza e del pianto fatto quando c’è stata la retrocessione appunto in Serie B.
 C’è dietro però molto più di una delusione sportiva, la canzone infatti è un elogio per chi lotta a testa bassa, “perché la vita a volte ti ci costringe a stare in Serie B”.
Altro idolo sportivo di Francesca, è Alonso, proprio come il titolo dell’inedito “nato” lo scorso Aprile.
Ha avuto il piacere di conoscerlo la scorsa estate e passare del tempo con lui nel box.
Ed è una ballad pianistica scarna ed essenziale che parla dei sacrifici dei genitori per i figli, sacrifici spesso dati per scontati. È anche una riflessione su quanto le nostre capacità e il nostro talento spesso possano essere compromessi proprio da noi stessi e dalle nostre scelte.
E per proseguire con un altro brano della tracklist che ha colpito molto, vi consiglio di soffermarvi ad ascoltare "Lava", penultimo brano dell'album.
  Il testo parla di un episodio di amore molto complesso e rabbioso, in cui la donna è un oggetto, è il divertimento dell'uomo, e viene anche ferita sia verbalmente, sia fisicamente. Il testo è ispirato a Tahiti di Bat For Lashes, dove però la protagonista sembra essere completamente soggiogata dalla comunità e dalla figura maschile.
Qui invece c'è ribellione, desiderio di ritrovarsi, o meglio, c'è voglia di trasformare il malessere in energia potente e comunicativa. I suoni rievocano un vulcano intento ad esplodere, c'è visceralità, c'è senso di ribollire interno, reso soprattutto dalla componente drum&bass

Insomma, una ragazza intraprendente, piena di sorprese e con la risposta giusta ad ogni domanda! Un vero e proprio Vulcano!

Noi ci siamo già innamorate dell’album...e voi? Avete già idee su quale sarà la vostra canzone preferita?





LA TRACKLIST DI 2640:
Comunicare
Bolivia
Noleggiami ancora un film
Io non abito al mare
Tropicale
 E se c’era...

Scusa se non ho gli occhi azzurri
Vulcano
Due galassie
La serie B
Tapioca
 Lava
 Alonso


Ecco anche le date del tour:

16.03.18 @ PARMA - Campus Industry
17.03.18 @ MILANO - Fabrique
23.03.18 @ TORINO - Concordia
24.03.18 @ BRESCIA - Gran Teatro Morato
25.03.18 @ BOLOGNA - Estragon
27.03.18 @ TRENTO - Auditorium S. Chiara
28.03.18 @ RONCADE (TV) - New Age
31.03.18 @ CATANIA - Land la nuova dogana
05.04.18 @ PERUGIA - After Life
07.04.18 @ MAGLIE(LE) - Industrie Musicali
08.04.18 @ MODUGNO (BA) - New Demodè
12.04.18 @ ROMA - Teatro Quirinetta
14.04.18 @ NAPOLI - Hart
15.04.18 @ FIRENZE - Viper Theatre


articolo di Sharon Cooper.

Post popolari in questo blog

Shade e il suo "TRUMAN" show. #pressconference

Eccoci qui a rendervi partecipi dell'uscita di uno degli album tanto attesi, di uno degli artisti che più stimiamo e a cui siamo più affezionate.
Stiamo parlando di Vito, in arte Shade, che uscirà il 16 novembre con il suo nuovo lavoro discografico, TRUMAN.

Disco contenente tredici tracce, tra cui molti featuring nati in modo molto spontaneo e naturale, ma pensando anche ad arrivare alla scena internazionale, racconta il nostro Shade, alla presentazione di cui abbiamo avuto l'onore di partecipare.
Nomi della scena italiana e non, come J-Ax, Grido, Federica Carta, Nitro, Bouchra, ed Emma Muscat con cui in contemporanea al disco uscirà il singolo realizzato insieme, "Figurati noi" di cui nè conseguerà il videoclip.

Continuando sulla linea dei featuring, Shade spiega di aver scelto gli artisti a seconda di come aveva in mente il brano, a partire dalla collaborazione con Nitro, all'apparenza "rivale" dalla battle di MTV, ma che in realtà racchiude una for…

Valerio Scanu si racconta, tra nuovi progetti e tanta musica. #musicinterview

Quest'oggi avremo un grande ospite speciale.
La parola chiave che lo caratterizza è la Musica, lo abbiamo visto protagonista nelle prime edizioni del programma "Amici di Maria De Filippi", per poi continuare a spiccare il volo raggiungendo traguardi nella scena musicale italiana, tutto con le sue forze, fondando addirittura la "NatyLoveYou" un'etichetta discografica indipendente. Dopo "Ed Io", è pronto a lanciare "Capovolgo Il Mondo", un altro singolo e anche se per il momento non ci può anticipare molto, nel corso dell'estate registrerà il nuovo album che uscirà subito dopo il tour estivo.

Lui è Valerio Scanu, si racconterà, tra nuovi progetti, nuovi brani e nuove emozioni.
Diamogli il nostro più caloroso benvenuto e iniziamo!


Ciao Valerio! A pochi mesi di stanza da “Ed Io”, torni con un nuovo singolo, “Capovolgo il mondo”. Cosa ti senti di comunicare con esso? 

V: Il bisogno di leggerezza e la voglia di stare assieme. Il brano è un i…

Un viaggio nella musica con Giada Agasucci #Musicinterview

La protagonista quest'oggi, che sarà con noi, unisce la sua energia con quella della musica per creare magia ed emozionare chi l'ascolta.
La seguiamo dai suoi inizi ed è un grande onore poter condividere le sue emozioni e l'uscita del suo nuovo singolo "La mia Itaca", che segna il continuo di un percorso musicale pieno di successi e soddisfazioni.
Lei è Giada Agasucci, diamole il nostro più caloroso benvenuto e...Iniziamo!


Partiamo dagli inizi, come è nata la tua passione per la musica e qual è il primo ricordo legato ad essa? 
Non saprei dire quando è nata la mia passione per la musica, la musica ha sempre fatto parte di me. Probabilmente il primo ricordo che ho è quello di mio nonno che mi fa ascoltare la musica romana, tutti gli stornelli della tradizione popolare. 
Li ascoltavo rapita e affascinata.

"La mia itaca" il tuo nuovo singolo, come lo descriveresti in tre aggettivi?
Coinvolgente, carico, entusiasmante

E appunto partendo dal nuovo singolo, cosa…