Passa ai contenuti principali

Sanremo 2018: Vittorie ed emozioni.


 
 
Sanremo 2018. Un'edizione tanto discussa quanto acclamata e attesa, si è conclusa.  
Con a capo Claudio Baglioni, nel suo ruolo di direttore artistico, e al suo fianco Michelle Hunziker insieme a Pierfrancesco Favino, ha fatto parlare di sé. 
La musica, come ogni Festival che si rispetti la faceva da padrona, tra gli artisti in gara, ospiti e molti stacchi con le canzoni del direttore artistico, appunto, che ha creato magia ed emozione nei momenti di pausa dalla gara, accompagnato anche da molte gag, della presentatrice e dell'attore al suo fianco. 
 
Ma parliamo della cosa più importante, la musica! 
 I vincitori assoluti sono stati Ermal Meta & Fabrizio Moro con "Non mi avete fatto niente", un brano con un testo forte, emotivo e di grande impatto, un messaggio di pace e di libertà, arrivato al massimo, grazie al talento e alla bravura di tutti quelli che ci hanno lavorato in questi mesi. L'interpretazione dei due cantanti, in tutte le serate è stata ineccepibile, perfettamente in linea con il contesto. Vittoria meritatissima per entrambi. 
Continuiamo con il podio, secondo posto per lo Stato Sociale e la loro "Una vita in vacanza", brano innovativo, fresco e geniale nella sua interpretazione. Una ventata di novità, molto apprezzata, sul palco dell'Ariston.
 E per finire, terzo posto per Annalisa con "Il mondo prima di te", dove la nostra cantante è riuscita a trasportarci nel suo mondo, raccontandoci il testo facendolo arrivare al cuore, con la sua interpretazione. Quando il talento c'è è impossibile negarlo e non premiarlo.
 
 
 E ora arriviamo alla sezione giovani. 
 In questa edizione tanti volti interessanti e anche qualcuno già noto al pubblico, quali Eva Pevarello (ex concorrente di XFactor) e Leonardo Monteiro (ex concorrente di Amici).
In particolare però è spiccato Ultimo, il ventiduenne romano che ha infuocato il palco dell’Ariston, ricevendo consensi ovunque, sui social e non.
A trionfare è stato proprio lui, che si è fatto strada a piccoli passi con il suo “Ballo delle incertezze”; già conosciuto e apprezzato mesi fa, da noi del Team Outsider; tempo fa, infatti, quando abbiamo sentito il brano abbiamo subito pensato:
 “Spacca! Questo ragazzo ha qualcosa da raccontare e se arriva al cuore della gente come è arrivato a noi, il gioco è fatto e la vittoria assicurata.”
A distanza di mesi, eccoci qui! 
Direi che non ci siamo sbagliate nel riporre la fiducia nel ragazzo giusto.
Ora per il piccolo Peter Pan, è giunto il momento di volare.
 
 
Cocludiamo facendo i nostri più sentiti complimenti a tutto lo staff degli artisti, di tutto il festival e ogni singola persona sia sul palco che dietro le quinte. 
Perchè dietro ad una grande produzione ci sono sempre grndi persone che la rendono tale. 
 
Pronti per la prossima edizione? 

Buona musica a tutti. 


Post popolari in questo blog

Shade e il suo "TRUMAN" show. #pressconference

Eccoci qui a rendervi partecipi dell'uscita di uno degli album tanto attesi, di uno degli artisti che più stimiamo e a cui siamo più affezionate.
Stiamo parlando di Vito, in arte Shade, che uscirà il 16 novembre con il suo nuovo lavoro discografico, TRUMAN.

Disco contenente tredici tracce, tra cui molti featuring nati in modo molto spontaneo e naturale, ma pensando anche ad arrivare alla scena internazionale, racconta il nostro Shade, alla presentazione di cui abbiamo avuto l'onore di partecipare.
Nomi della scena italiana e non, come J-Ax, Grido, Federica Carta, Nitro, Bouchra, ed Emma Muscat con cui in contemporanea al disco uscirà il singolo realizzato insieme, "Figurati noi" di cui nè conseguerà il videoclip.

Continuando sulla linea dei featuring, Shade spiega di aver scelto gli artisti a seconda di come aveva in mente il brano, a partire dalla collaborazione con Nitro, all'apparenza "rivale" dalla battle di MTV, ma che in realtà racchiude una for…

Shade & Federica Carta e il loro viaggio verso Sanremo! #Musicinterview

Quest'oggi con noi ci saranno due artisti e due persone a cui teniamo molto, che abbiamo avuto il piacere d'incontrare per condividere tutte le loro emozioni e i loro progetti,  prima della  partecipazione al Festival di Sanremo.  Siamo fiere di loro e di poter mettere nero su bianco tutto il lavoro che stanno facendo, in questo periodo, insieme alla soddisfazione di essere nel cast di questa edizione sanremese. 
Ecco a voi,  Shade e Federica Carta che parteciperanno con il brano "Senza farlo apposta",
una storia dove i sentimenti la fanno da padrone e cosi anche i ricordi racchiusi in quelle note.

Ma chi meglio di loro per raccontarsi a cuore aperto?

Mettetevi comodi e iniziamo.


Iniziamo dalla vostra canzone sanremese, com'è il vostro brano? 
Diteci a cuore aperto come lo descrivereste.
E' una canzone d'amore, un'amore un po' struggente, non particolarmente felice o ricambiato, ma vissuto in modo positivo e non in negatività, con un sorriso quasi am…

ULTIMO: Si racconta e ci racconta #ColpaDelleFavole #Interview

In genere cerco di non avere riserve o cambiare giudizio su un artista, solo per alcuni avvenimenti che riguardano la persona, l'essere umano, che sfocia dall'artista in sè. L'artista va ascoltato e giudicato esclusivamente o comunque principalmente per la sua musica. Il resto, per quanto mi riguarda è rumore. Con questa premessa, quando ho ricevuto l'ascolto dell'album, il mio pensiero è stato “Cosa ci regalerà questa volta? Ci spiazzerà? Rimarrà nella sua comfort zone? Chissà”.
Risposta, che concluso l'ascolto non si è fatta attendere: Penso che Niccolò, si sia divertito a spaziare tra i generi, sorprendere chi magari si aspettava solo le canzoni alla Ultimo, per così dire, tirando fuori anche degli extrabeat inaspettati, ma piacevolmente soprendenti e deliziandoci a mio avviso, con delle perle, quali “La stazione dei ricordi” e “Piccola Stella” scritta a soli 14 anni. Ricordandovi che “Colpa Delle Favole” è ufficialmente fuori ovunque, vorrei lasciare la par…