Passa ai contenuti principali

Emozioni targate Francesca Sarasso. Con noi...a cuore aperto #musicnews

  


“Scrivo per rendere omaggio a quei ricordi che sbiadiscono senza perdere sostanza, importanza”.
    E' con queste sue parole, che presentiamo la giovane artista di oggi.

Una ragazza che ama la musica in tutte le sue sfaccettature e l'emozione che essa da'.
Inizia tutto dal padre che ispirandola suonando il pianoforte, le ha tramandato questa passione, e da lì si sono susseguiti tanti successi e grandi esperienze.

Lei è Francesca Sarasso e sarà con noi per condividere quello che è il suo percorso e il suo futuro.

Diamole il nostro più caloroso benvenuto e iniziamo.


 Ciao Francesca!
Dunque, che ne dici di iniziare parlandoci brevemente di te e del tuo impatto con la musica? Quando è iniziato?


Ho iniziato a suonare all’età di 8/9 anni, ispirata dal mio papà che ha sempre suonato il pianoforte. Ricordo l’emozione con il quale lo chiamai per fargli ascoltare la prima canzone che avevo praticamente un po’ tirato giù ad orecchio: la colonna sonora de “Il Ciclone” di Pieraccioni. E’ partito tutto da lì!

Dopo “Non ci incontriamo mai”, è arrivato in rotazione anche “Leggimi la mano”!
Il titolo è intuitivo ma ci piacerebbe approfondire la conoscenza del brano...ti va di parlarcene?


"Leggimi la mano" è una canzone che prova ad esorcizzare la paura per il futuro, che io personalmente sento molto. 
E’ nata dall’incontro con una donna, alla quale ho chiesto di leggermi la mano, per poi ripensarci e tirarmi indietro. 
Non ho voluto che qualcuno mi dicesse qualcosa di significativo sulla mia vita, ho preferito rinunciare a questa esperienza e non sapere cosa sarà di me.

Sei stata una delle finaliste di Musicultura 2017...com’è stata come esperienza?
E come ti ha fatta crescere?


Un’esperienza meravigliosa, gratificante ed edificante. 
Il contatto con musicisti e stili diversi differenti e lontani da me è stato molto stimolante.  
Poi è stato incredibile poter suonare in dei teatri meravigliosi e, soprattutto, suonare all’Arena Sferisterio, davanti a 2500 persone. 
Sono arrivati due premi importanti come il Premio della Critica e il Premio per la Miglior Musica che hanno coronato l’esperienza e premiato il mio lavoro e quello della mia squadra.
 

Il tuo album di esordio è ancora in lavorazione...ci puoi fornire qualche dettaglio?

Sarà un album molto personale, ci saranno parti importanti di me. Non aggiungo altro!

Sappiamo che tra i tuoi artisti c’è Cesare Cremonini?
Ti sei mai ispirata a lui?


Ispirata consapevolmente no. 
Quando scrivo penso a quello che sento il bisogno di esprimere, anche se sicuramente i miei ascolti influiranno in un qualche modo sulla mia scrittura.

 Domanda di rito. 
Cosa consiglieresti a chi come te vorrebbe intraprendere una carriera musicale?
Fai un saluto ai lettori di Outsider


Di avere pazienza. 
E’ il consiglio che do sempre anche a me stessa. Me ne devo ricordare spesso!
Vi abbraccio e vi ringrazio, ciao!!



 Ringraziamo Francesca per la gentilezza e con lei tutto il suo staff.
Vi invitiamo, infine, a seguirla su tutti i suoi social ufficiali.

Buona musica a tutti.

LINK FRANCESCA SARASSO: 
Facebook: https://www.facebook.com/francescasarassomusic/
Instagram: https://www.instagram.com/francesca.sarasso/
Youtube:  https://www.youtube.com/channel/UC5t0EJXUzJ03tcjgShK3-4w


Post popolari in questo blog

Shade e il suo "TRUMAN" show. #pressconference

Eccoci qui a rendervi partecipi dell'uscita di uno degli album tanto attesi, di uno degli artisti che più stimiamo e a cui siamo più affezionate.
Stiamo parlando di Vito, in arte Shade, che uscirà il 16 novembre con il suo nuovo lavoro discografico, TRUMAN.

Disco contenente tredici tracce, tra cui molti featuring nati in modo molto spontaneo e naturale, ma pensando anche ad arrivare alla scena internazionale, racconta il nostro Shade, alla presentazione di cui abbiamo avuto l'onore di partecipare.
Nomi della scena italiana e non, come J-Ax, Grido, Federica Carta, Nitro, Bouchra, ed Emma Muscat con cui in contemporanea al disco uscirà il singolo realizzato insieme, "Figurati noi" di cui nè conseguerà il videoclip.

Continuando sulla linea dei featuring, Shade spiega di aver scelto gli artisti a seconda di come aveva in mente il brano, a partire dalla collaborazione con Nitro, all'apparenza "rivale" dalla battle di MTV, ma che in realtà racchiude una for…

Shade & Federica Carta e il loro viaggio verso Sanremo! #Musicinterview

Quest'oggi con noi ci saranno due artisti e due persone a cui teniamo molto, che abbiamo avuto il piacere d'incontrare per condividere tutte le loro emozioni e i loro progetti,  prima della  partecipazione al Festival di Sanremo.  Siamo fiere di loro e di poter mettere nero su bianco tutto il lavoro che stanno facendo, in questo periodo, insieme alla soddisfazione di essere nel cast di questa edizione sanremese. 
Ecco a voi,  Shade e Federica Carta che parteciperanno con il brano "Senza farlo apposta",
una storia dove i sentimenti la fanno da padrone e cosi anche i ricordi racchiusi in quelle note.

Ma chi meglio di loro per raccontarsi a cuore aperto?

Mettetevi comodi e iniziamo.


Iniziamo dalla vostra canzone sanremese, com'è il vostro brano? 
Diteci a cuore aperto come lo descrivereste.
E' una canzone d'amore, un'amore un po' struggente, non particolarmente felice o ricambiato, ma vissuto in modo positivo e non in negatività, con un sorriso quasi am…

ULTIMO: Si racconta e ci racconta #ColpaDelleFavole #Interview

In genere cerco di non avere riserve o cambiare giudizio su un artista, solo per alcuni avvenimenti che riguardano la persona, l'essere umano, che sfocia dall'artista in sè. L'artista va ascoltato e giudicato esclusivamente o comunque principalmente per la sua musica. Il resto, per quanto mi riguarda è rumore. Con questa premessa, quando ho ricevuto l'ascolto dell'album, il mio pensiero è stato “Cosa ci regalerà questa volta? Ci spiazzerà? Rimarrà nella sua comfort zone? Chissà”.
Risposta, che concluso l'ascolto non si è fatta attendere: Penso che Niccolò, si sia divertito a spaziare tra i generi, sorprendere chi magari si aspettava solo le canzoni alla Ultimo, per così dire, tirando fuori anche degli extrabeat inaspettati, ma piacevolmente soprendenti e deliziandoci a mio avviso, con delle perle, quali “La stazione dei ricordi” e “Piccola Stella” scritta a soli 14 anni. Ricordandovi che “Colpa Delle Favole” è ufficialmente fuori ovunque, vorrei lasciare la par…