Passa ai contenuti principali

Paul Simon: Graceland - The Remixes



Acclamato come uno dei dischi più iconici della storia del rock and roll, "Graceland" di Paul Simon è stato rivisitato da artisti del calibro di MK, Richy Ahmed, Paul Oakenfold e Groove Armada: per la prima volta, un album classico viene reimmaginato nella sua interezza. Dopo aver venduto oltre 16 milioni di copie in tutto il mondo ed aver ricevuto un Grammy nel 1986, Graceland è diventato un album di culto grazie ai campionamenti di diversi suoni e stili musicali, creando una miscela eclettica di pop, rock, musica tradizionale isicathamiya e mbaqanga.

"Dire che è stato un onore rivisitare una delle tracce di Paul Simon è un eufemismo", ha detto Richy Ahmed, riferendosi al suo remix di "The Boy In The Bubble"; "è una delle mie canzoni preferite di sempre". "Che cosa rispondi quando qualcuno ti chiede di remixare un classico? Normalmente, no!". Ride Andy dei Groove Armada. "È una regola che siamo riusciti a seguire per 20 anni. Fino a quando non abbiamo ricevuto una chiamata per eseguire il remix di una traccia di Graceland. Ecco un album che ci ha aperto le orecchie a un nuovo mondo di suoni! Abbiamo deciso di infrangere la regola perché abbiamo avuto la libertà di scegliere la melodia. In "You Can Call Me Al" abbiamo usato il riff di un corno che avevamo lasciato nei nostri set sin dal lontano 1998. Quindi il remix ha scritto se stesso e il nostro corno è ormai di proprietà pubblica".

Il progetto, realizzato da 12 artisti che rappresentano una vasta gamma di stili, dalla Deep House, alla Afro House, dalla DnB, alla Tech House e molti altri, è stato curato dal produttore Michael Gaiman, AKA The Duke of New York. 32 anni dopo la nascita della "world music", questo scambio culturale alla fine ha creato una linea diretta con la musica elettronica contemporanea, i cui capisaldi includono allo stesso modo campionature di altri strumenti, suoni ambientali e registrazioni che creano audaci composizioni.

Con la rivoluzionaria rivisitazione di ogni intramontabile traccia di Graceland da parte di un ampio spettro di acclamati artisti di musica dance ed elettronica, Graceland - The Remixes viene pubblicato il 1° giugno.


TRACKLIST

1. Netherlands - Joris Voorn "Homeless"
2. Germany, Brazil - Joyce Muniz "Gumboots"
3. Iran - Sharam "I Know What I Know"
*4. U.K. - Paul Oakenfold "Crazy Love, Vol. II"
*5. U.K. - Richy Ahmed "The Boy In The Bubble"
*6. U.K. - Groove Armada "You Can Call Me Al"
7. U.K., Cameroon - Rich Pinder & Djoko "Under African Skies"
*8. U.S., Ireland - MK with KC Lights "Graceland"
9. Brazil - Gui Boratto "That Was Your Mother"
10. U.S. - Thievery Corporation "Diamonds On The Soles Of Her Shoes"
*11. U.K. - Photek "All Around The World Or The Myth Of Fingerprints"
12. Netherlands - Joris Voorn "Homeless (Kitchen Table Mix)"


Si ringrazia Sony Music Italia per il comunicato  stampa

Post popolari in questo blog

Shade e il suo "TRUMAN" show. #pressconference

Eccoci qui a rendervi partecipi dell'uscita di uno degli album tanto attesi, di uno degli artisti che più stimiamo e a cui siamo più affezionate.
Stiamo parlando di Vito, in arte Shade, che uscirà il 16 novembre con il suo nuovo lavoro discografico, TRUMAN.

Disco contenente tredici tracce, tra cui molti featuring nati in modo molto spontaneo e naturale, ma pensando anche ad arrivare alla scena internazionale, racconta il nostro Shade, alla presentazione di cui abbiamo avuto l'onore di partecipare.
Nomi della scena italiana e non, come J-Ax, Grido, Federica Carta, Nitro, Bouchra, ed Emma Muscat con cui in contemporanea al disco uscirà il singolo realizzato insieme, "Figurati noi" di cui nè conseguerà il videoclip.

Continuando sulla linea dei featuring, Shade spiega di aver scelto gli artisti a seconda di come aveva in mente il brano, a partire dalla collaborazione con Nitro, all'apparenza "rivale" dalla battle di MTV, ma che in realtà racchiude una for…

Shade & Federica Carta e il loro viaggio verso Sanremo! #Musicinterview

Quest'oggi con noi ci saranno due artisti e due persone a cui teniamo molto, che abbiamo avuto il piacere d'incontrare per condividere tutte le loro emozioni e i loro progetti,  prima della  partecipazione al Festival di Sanremo.  Siamo fiere di loro e di poter mettere nero su bianco tutto il lavoro che stanno facendo, in questo periodo, insieme alla soddisfazione di essere nel cast di questa edizione sanremese. 
Ecco a voi,  Shade e Federica Carta che parteciperanno con il brano "Senza farlo apposta",
una storia dove i sentimenti la fanno da padrone e cosi anche i ricordi racchiusi in quelle note.

Ma chi meglio di loro per raccontarsi a cuore aperto?

Mettetevi comodi e iniziamo.


Iniziamo dalla vostra canzone sanremese, com'è il vostro brano? 
Diteci a cuore aperto come lo descrivereste.
E' una canzone d'amore, un'amore un po' struggente, non particolarmente felice o ricambiato, ma vissuto in modo positivo e non in negatività, con un sorriso quasi am…

ULTIMO: Si racconta e ci racconta #ColpaDelleFavole #Interview

In genere cerco di non avere riserve o cambiare giudizio su un artista, solo per alcuni avvenimenti che riguardano la persona, l'essere umano, che sfocia dall'artista in sè. L'artista va ascoltato e giudicato esclusivamente o comunque principalmente per la sua musica. Il resto, per quanto mi riguarda è rumore. Con questa premessa, quando ho ricevuto l'ascolto dell'album, il mio pensiero è stato “Cosa ci regalerà questa volta? Ci spiazzerà? Rimarrà nella sua comfort zone? Chissà”.
Risposta, che concluso l'ascolto non si è fatta attendere: Penso che Niccolò, si sia divertito a spaziare tra i generi, sorprendere chi magari si aspettava solo le canzoni alla Ultimo, per così dire, tirando fuori anche degli extrabeat inaspettati, ma piacevolmente soprendenti e deliziandoci a mio avviso, con delle perle, quali “La stazione dei ricordi” e “Piccola Stella” scritta a soli 14 anni. Ricordandovi che “Colpa Delle Favole” è ufficialmente fuori ovunque, vorrei lasciare la par…