Passa ai contenuti principali

MEI 2018: Fatti di musica indipendente. #musicnews


Eccoci qui. Tra treni in ritardo, corse in metro ed una fame non indifferente, mi ritrovo nella bellissima cornice dell'Eataly, alla presentazione del MEI, la più importante manifestazione dedicata alla scena musicale indipendente italiana che chiude la stagione dei festival estivi e che quest'anno si terrà il 28, 29 e 30 settembre a Faenza (RA).
Manifestazione fondata e diretta da Giordano Sangiorgi, è stato il trampolino di lancio per tanti nomi conosciuti della scena musicale (es. Negramaro, AfterHours, Baustelle, Caparezza), premiando artisti emergenti che ora dominano le classifiche italiane (es. Ghali, Lo Stato Sociale).
Basta pensare ai recentissimi Maneskin, che hanno realizzato al MEI, una delle loro primissime esibizioni fuori Roma. Guardate dove sono ora!
Tanti premi da assegnare e tanti ospiti saranno presenti al MEI (es: Kutso e Bussoletti che presenteranno il loro nuovo album, Piccoli Animali senza Espressione, Rezophonic che si esibiranno con i Lacuna Coil per i loro 20 anni di carriera, Renato Caruso, Peligro e molti altri ancora); due di questi sono il “Premio PIMI 2018”, riservato all'artista indipendente dell'anno e che va alla band The Zen Circus, per la loro carriera ventennale all'insegna della coerenza e della continua ricerca di qualità musicale e testuale all'interno del circuito indipendente – “una carriera artistica quella dei The Zen Circus condotta all'insegna della coerenza, della ricerca di una sempre maggiore qualità musicale e testuale senza per questo rinunciare all'immediatezza e alla freschezza” – dichiara Federico Guglielmi, la targa MEI Musicletter e non meno importante il Premio dei Premi, che raduna una dozzina di festival dedicati ai cantautori scomparsi e altre circuitazioni all'interno dei Festival legati al MEI.
Inoltre, partono anche le adesioni al “PIVI – Premio Italiano Videoclip Indipendente”, che quest'anno assegna il suo “Premio Speciale Pivi 2018” al regista Dario Ballantini e alla band toscana Piccoli Animali senza Espressione per il video del singolo “In Cammino”.
Tra questo vortice di informazioni, premi ed ospiti, il MEI quest'anno festeggia anche i suoi 10 anni di Rete del Festival. Il primo circuito che raggruppa al MEI oltre 100 festival e rassegne che danno ampio spazio alla musica originale emergente italiana.
La missione è quella di creare una rete sempre più forte con altre realtà culturali che operano nell'ambito musicale sia in Italia che all'estero, grazie a nuove reti come It-Folk, che raduna oltre 50 realtà folk.
Non ci possiamo ovviamente dimenticare dell'AGIMP (Associazione dei Giornalisti e critici italiani di Musica legata ai linguaggi Popolari), nell'ambito del Forum del Giornalismo Musicale, giunto alla sua terza edizione. L'AGIMP prenderà vita dopo due anni di confronto e approfondimento.



Di seguito vi riportiamo il programma del MEI 2018:

Venerdì 28 Settembre:

Galleria della Molinella e Palazzo delle Esposizioni ore 17
Inaugurazione mostra Manifesti Originali Complessi Beat & Prog
MIC Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza ore 20
Concerto di Cantautrici a cura di Michele Monina
Anteprima con presentazione di Infinito 200

Sabato 29 Settembre:

Piazza del Popolo ore 20
Zen Circus
Festa per i 20 anni dei Lacuna Coil insieme a Rezophonic Hutso, La Municipal, I Figli dell'Officina, Lastanzadigreta

Teatro Masini ore 20
Premio dei Premi
Il Festival dei Festival dei premi dedicati ai Cantautori con ospiti
Roberto Angelini e Rodrigo d'Erasmo in omaggio a Nick Drake
Premio Speciale a Mauro Ermanno Giovanardi per il disco "La Mia Generazione"

Ridotto del Teatro Masini ore 24
Gio Evan, l'artista eclettico dell'anno nel suo nuovo Spettacolo

Domenica 30 Settembre: 

Teatro Masini ore 15
Omaggio ai 40 anni della Legge Basaglia
Apertura con il duo Psicantria e lo Psichiatra Piero Cipriano
Pierpaolo Capovilla in Interiezioni

Post popolari in questo blog

Shade e il suo "TRUMAN" show. #pressconference

Eccoci qui a rendervi partecipi dell'uscita di uno degli album tanto attesi, di uno degli artisti che più stimiamo e a cui siamo più affezionate.
Stiamo parlando di Vito, in arte Shade, che uscirà il 16 novembre con il suo nuovo lavoro discografico, TRUMAN.

Disco contenente tredici tracce, tra cui molti featuring nati in modo molto spontaneo e naturale, ma pensando anche ad arrivare alla scena internazionale, racconta il nostro Shade, alla presentazione di cui abbiamo avuto l'onore di partecipare.
Nomi della scena italiana e non, come J-Ax, Grido, Federica Carta, Nitro, Bouchra, ed Emma Muscat con cui in contemporanea al disco uscirà il singolo realizzato insieme, "Figurati noi" di cui nè conseguerà il videoclip.

Continuando sulla linea dei featuring, Shade spiega di aver scelto gli artisti a seconda di come aveva in mente il brano, a partire dalla collaborazione con Nitro, all'apparenza "rivale" dalla battle di MTV, ma che in realtà racchiude una for…

Valerio Scanu si racconta, tra nuovi progetti e tanta musica. #musicinterview

Quest'oggi avremo un grande ospite speciale.
La parola chiave che lo caratterizza è la Musica, lo abbiamo visto protagonista nelle prime edizioni del programma "Amici di Maria De Filippi", per poi continuare a spiccare il volo raggiungendo traguardi nella scena musicale italiana, tutto con le sue forze, fondando addirittura la "NatyLoveYou" un'etichetta discografica indipendente. Dopo "Ed Io", è pronto a lanciare "Capovolgo Il Mondo", un altro singolo e anche se per il momento non ci può anticipare molto, nel corso dell'estate registrerà il nuovo album che uscirà subito dopo il tour estivo.

Lui è Valerio Scanu, si racconterà, tra nuovi progetti, nuovi brani e nuove emozioni.
Diamogli il nostro più caloroso benvenuto e iniziamo!


Ciao Valerio! A pochi mesi di stanza da “Ed Io”, torni con un nuovo singolo, “Capovolgo il mondo”. Cosa ti senti di comunicare con esso? 

V: Il bisogno di leggerezza e la voglia di stare assieme. Il brano è un i…

“Nello Stesso Acido” di Fernando Alba è stato uno show tra teatro e canzone

E’ stata una serata all’insegna del Rock d’Autore quella del 5 Maggio all’Auditorium Parco della Musica. Fernando Alba ha presentato il suo nuovo album "Nello Stesso Acido" accompagnato da una band Rock composta da musicisti molto conosciuti nel circuito italiano: Matteo Di Francesco alla batteria, i chitarristi Simone Gianlorenzi e Fabio Garzia, il Violinista Fabrizio De Melis, il pianista Francesco Santalucia, Vincenzo Tacci alle percussioni, Domenico Azzolina al basso, Carla Corsi ai cori e Massimo Quattrini al sax. Non sono mancate le sorprese, ospiti della serata il Cantautore Mauro Di Maggio e in apertura il giovane Matteo Costanzo.



Il concerto è iniziato con una lettura "della formula del matrimonio", rivisitata nei versi e nella forma dallo stesso Fernando Alba, che celebrava un  "matrimonio” tra se stesso e il suo numeroso pubblico. Con grande entusiasmo ed ironia i suoi fan arrivati da diverse parti d’Italia, si sono lasciati coinvolger…