PHILIP: “La mia realtà e la mia gente sono stati determinanti per fare musica seriamente” #musicinterview


È da diverso tempo ormai che seguiamo Philip; giusto lo scorso anno, proprio in questo periodo lo abbiamo ascoltato in veste di opening act al concerto di Capo Plaza.
Philip non si è mai fermato, ha cercato sempre di migliorarsi, uscendo con dei pezzi molto interessanti, tra cui “Bravi Ragazzi” e “Bambina”.

Ora è pronto a dare vita ad una nuova wave con il suo nuovo singolo “Dalla Zona (Intro), prodotta da Quentin Malandrino che vanta la direzione artistica di Don Joe.
Di seguito, la nostra chiacchierata.

Ciao Philip! Allora, questa voglia di fare musica da cosa/chi è partita? C’è stato un fattore scatenante?

La voglia di far musica l’ho sempre avuta.
Ho sempre avuto un’affinità particolare con essa , scrissi i miei primi testi a 12/13 anni circa, per necessità, e pubblicai anche qualcosa, senza però prendermi troppo sul serio.
La mia realtà e la mia gente sono realmente stati il fattore determinante,mi  hanno  portato a crederci veramente  dandomi la forza di impegnarmi su questo con tutto me stesso.


Dopo diversi successi, tra cui “Bravi Ragazzi” e “Tutto Apposto” feat Capo Plaza, a mezzanotte sei pronto per uscire con “Dalla Zona (Intro)” che tra l’altro, ha dato inizio alla collaborazione con Don Joe! Com’è nato il tutto? Pensi che il pezzo possa essere un banger?

Dalla Zona, prodotta dal mio producer Quentin Malandrino,con la supervisione artistica di Don Joe , determina l’inizio di un percorso diverso, in termini di sound.
Mi dissero che Don Joe apprezzava ciò che stavo facendo , e appena mi si è presentata l’occasione di avere la sua direzione artistica sui miei progetti , ho accettato subito.


Ascoltando il singolo, balza subito all’orecchio il ritmo incalzante! È una scelta per iniziare con il botto e poi sbizzarrirti nel disco, sperimentando un po’ o l’intero disco sarà orientato su questa wave?

Gran parte dei miei prossimi progetti saranno orientati su questo sound trap/dance che ho sempre ascoltato e ammirato, lo testai anche in passato ma mai con decisione come ora.
Durante le sessioni in studio,insieme anche a quel matto di Quentin Malandrino, stiamo preparando grandi cose, starete a vedere anzi a sentire.


A proposito di disco...non ci aspettiamo chiaramente un grande spoiler, ma senza esporti troppo, cosa ci puoi anticipare a riguardo? Tematiche, feauturing? Dacci qualche indizio dai

Non parlo di disco ma di “progetto” ,capirete meglio poi.
L’intento è quello di confermare l’esistenza di  una nuova wave.


Giusto un anno fa, abbiamo avuto modo di ascoltarti in veste di opening act al concerto di Capo, che con l’Alcatraz sold out, sicuramente ti ha messo alla prova! Ora, come ora, ti senti pronto per affrontare un tour tutto tuo? Sperando che questo momento difficile per il mondo e per l’Italia passi in fretta, ci piacerebbe risentirti live! 

Ho “testato” l’esperienza di un tour e  quest’anno dopo l’uscita dei miei nuovi pezzi avrei voluto  portare il sound in giro per l’Italia, non vedevo l’ora!
Purtroppo questa situazione ha sballato tutto e tutti, e a molti sta andando peggio.
Voglio sperare che tutto il paese continui a rispettare le norme per poterne uscire tutti, il prima possibile.


Ringraziamo Philip e tutto il suo staff per la gentilezza e la disponibilità, e infine vi consigliamo di ascoltare i suoi brani!

Buona musica a tutti.

Post più popolari